In..Second Life

Anche in Second Life ci sono i gruppi di attivisti! La povera Anshe Chung è stata la prima vittima

Posted by Max Badolati su 3 gennaio, 2007

anshechung.gif

Anche nel mondo virtuale di Second Life  esistono dei gruppi di attivisti che vanno contro quelli che sono considerati i centri del business virtuale, dei gruppi che sfruttano le tecnologie messe a disposizione dai laboratori Linden per sferrare degli attacchi che ovviamente non fanno male a nessuno, ma che riescono a finire sulle cronache dei media online. Una sorta di movimento No-global virtuale.

Uno di questi gruppi, il Room 101,  ha sferrato un attacco proprio pochi giorni fa, esattamente il 20 dicembre , nei confronti si Anshe Chung, la famosa milionaria di Second Life.

Durante un intervista che la donna stava tenendo nell’ anfiteatro del gruppo CNET,  sono comparsi all’ improvviso decine e decine di “falli volanti” che hanno interrotto l’intervista per oltre 15 minuti.

anshe-chung-attack.jpg

A questo punto la povera Chung è stata costretta a ritirarsi in una delle sue land, ma  a nulla è servito perchè gli strani oggetti l’hanno seguita anche lì provocando un temporaneo crash della land.

Ecco il video dell’ attacco:

2 Risposte to “Anche in Second Life ci sono i gruppi di attivisti! La povera Anshe Chung è stata la prima vittima”

  1. Divertentissimo!!! A me questa qui sta proprio sul…fallo! Grandi!

  2. Veleno Sereno said

    Capitato qui googleggiando per “second life” pagine in italiano, curiosa e buffa la notizia peccato che il video sembra sia stato rimosso. Debbo supporre inevitabilmente che i “ perbenisti terroristi ” ben spalleggiati dai loro “ sicari legulei ” (si legge AV-VO-CA-TI) lavorano con la consueta ferocia finto moralista per difendersi l’orticello… ma come accidentifa a fare i soldi questa gentaglia priva d’elasticita’ che se la prende per uno scherzetto goliardico?!? No dico!!! Ma me lo sapete spiegare voi? L’ennesimo bug del “ Grande Programmatore “? A volte, pensando a questi grandi Misteri dell’irrazionalita’penso che se il Creatore avesse lavorato per una software house, lo avrebbero cacciato a calci nel fondoschiena dopo una settimana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: